Trovata nel Tartufo una molecola simile alla cannabis

Trovata nel Tartufo

Trovata nel tartufo una molecola simile alla cannabis per merito di una ricerca tutta italiana. I ricercatori sostengono che in particolare il tartufo nero contenga al suo interno una particolare molecola ( anandamide ) che scatena il rilascio di sostanze chimiche che regalano benessere e modulano l’umore. Si pensa che i tartufi la usino per attrarre gli animali e spingerli a nutrirsene, questo per permettere che le spore dei tartufi possano essere disseminate nell’ambiente e questo favorisca la diffusione dei tartufi stessi. Per la prima volta una ricerca italiana ha fatto il giro del mondo, incuriosendo la britannica Bbc. Il team di ricercatori ha scoperto non solo la presenza della molecola anandamide , simile alla sostanza attiva della cannabis, ma l’ha anche misurata. Questa sostanza nel tartufo è psicoattiva e, secondo il ricercatore italiano, non serve ad attrarre l’animale da lontano ma punta ad appassionarlo a questo alimento. Questo endocannabinoide è presente anche nel latte materno e stimola il neonato ad assumerlo. Da notare che il tartufo è una specie molto più antica della cannabis. E la presenza di questa molecola nel tartufo dice che i segnali endogeni interni per produrre la sostanza psicoattiva sono antecedenti alla pianta che la contiene.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO