Taglia le gomme al rivale Tartufaio

Taglia le gomme

La posta in palio è il tartufo, ricercato, pregiato, prelibato e soprattutto costoso. Così un tartufaio 39enne di Modigliana non ha esitato a bucare le gomme dell’auto, per ben quattro volte in un mese, a un concorrente, un ravennate che spesso andava a cercare i preziosi tuberi col suo fidato cane nello stesso promettente luogo della zona, frequentato pure dal 39emme modiglianese. La guerra dei tartufai è, purtroppo, anche questo: una lotta per mantenere il proprio territorio ed eliminare altri cercatori. La frequentazione assidua del ravennate in quella particolare area vocata per il prelibato tubero non piaceva all’indigeno che per quattro volte gli ha tagliato con una cesoia gli pneumatici dell’auto.

L’uomo aveva avvertito i carabinieri che hanno svolto un’indagine e alla fine sono andati diritti dal 39enne, un operaio, già noto alle forze dell’ordine, che è stato denunciato a piede libero con le accuse di danneggiamento, violenza privata, porto di armi o oggetti atti ad offendere, nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perchè in casa aveva pure un minimo quantitativo di marijuana e hashish. I carabinieri della stazione di Modigliana nel corso di un’attività investigativa, hanno quindi appurato che l’indagato, appassionato nella raccolta di tartufi, per ben quattro volte dall’inizio del mese, ha tagliato con una cesoia i pneumatici dell’auto di un ravennate anch’esso tartufaio.

Il tartufo, si sa, tiene banco ad un mercato veramente fiorente ed il prezzo a cui può essere venduto, spesso, tocca cifre davvero elevate. Sta di fatto che il malcapitato tartufaio ravennate ha riportato danni ingenti per gli pneumatici tagliati per questa assurda ‘guerra silenziosa’ tra cercatori d’oro nero. L’obiettivo era quello di impedirgli di recarsi in quel luogo per la raccolta di tartufi e salvaguardare i profitti derivanti dalla propria attività.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO