Sequestrati tartufi raccolti in periodo di divieto ad Ascoli

Sequestrati tartufi ad ascoli

Il Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Ascoli Piceno, dopo una serie di appostamenti, ha sorpreso alcuni cercatori di tartufo estivo (Tuber aestivum) che in periodo di divieto e con mezzi illeciti (una zappa) stavano zappando in un’area particolarmente vocata per la produzione naturale del pregiato tubero.

I cercatori operavano senza cani, dissodando il terreno con una zappa in precisi punti e raccogliendo i tartufi. Sequestrati, come sottolinea l’Ansa, circa 2 kg di tartufo estivo e la zappa illecitamente utilizzato. Accertati illeciti amministrativi per 1.600 euro complessivi. Nonostante l’attività di vigilanza, l’area nei pressi di Colle San Marco ad Ascoli è stata più volte sottoposta a prelievi illeciti ed invasivi per la preziosa simbiosi micorrizica (pianta-fungo) interessando complessivamente migliaia di metri quadri.

Fonte: Picenotime

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO